Il Corriere dello Sport in edicola oggi ha provato a chiarire una volta per tutte quelle che saranno le strategie dell’Inter durante la prossima sessione di calciomercato invernale. Ebbene, come abbiamo avuto modo di segnalare già qualche giorno fa, i nerazzurri sono fortemente interessati alla possibilità di portare Ramires a Milano, in prestito per sei mesi.

Per chi non lo sapesse, il centrocampista brasiliano ha lasciato il Chelsea nel 2016, pagato 29 milioni di euro dal Jiangsu Suning, l’altro club di proprietà del presidente Zhang. In Cina è ormai ambientato e, peraltro, Ramires non ha neppure perso la nazionale considerato che continua ad essere tra i convocati da Tite per la Seleçao, qualificata da tempo ai Mondiali del 2018.

Eppure a 30 anni l’ipotesi di poter provare anche l’esperienza in Serie A potrebbe affascinarlo. Ramires oltre a garantire un’interessante e inedita opzione tattica per Spalletti (le sue caratteristiche sono diverse dagli altri centrocampisti presenti in rosa e sarebbe quindi perfetto per il 4-3-3) è l’opzione ideale per rinforzare la squadra e, al tempo stesso, tenere sotto controllo il fair play finanziario con cui l’Inter da mesi fa i conti. Il brasiliano arriverebbe con la formula del prestito oneroso per sei mesi, senza quindi incidere in modo rilevante sul bilancio.