Ricordate Mateja Kezman, talentuosa punta con tanti anni al Psv Eindhoven? Oggi è il procuratore di Sergej Milinkovic-Savicstella della Lazio e uno dei più forti centrocampisti del campionato italiano. Una constatazione che acquista ancora più valore se si pensa che il serbo è un classe ’95.

Ebbene, in estate sembra ci sia stato un incontro tra Walter Sabatini, responsabile dell’area tecnica dell’Inter, e Kezman. Si è discusso della posizione di Milinkovic-Savic, blindato da un contratto col club capitolino valido fino al 2022. Le difficoltà economiche registrate nell’ultima sessione di calciomercato, con Suning impossibilitato a investire per i noti “veti” del governo cinese, hanno impedito che si aprisse una trattativa. Che, a sorpresa, potrebbe però nascere a gennaio.

Intendiamoci, sono davvero pochissime le possibilità di vedere Milinkovic-Savic in nerazzurro già durante questa stagione. Le motivazioni sono diverse: Lotito chiede una cifra probabilmente fuori portata per tantissimi top club (“Ho rifiutato già 70 milioni, altro che monetizzare” ha detto in passato), la cessione in inverno è stata esclusa dallo stesso entourage e sembra che nelle ultime ore sia spuntato un interesse addirittura del Barcellona.

Insomma, parecchi ostacoli che però non freneranno Sabatini. L’ex d.s. della Roma non lascerà nulla di intentato e proverà, nei limiti del possibile, di imbastire un discorso anche in vista dell’estate.