Inter-Milan 2013: I calciatori che hanno segnato di più nel derby

     
Diego Milito
25 Flares Filament.io 25 Flares ×

Il derby di Milano, oltre che la partita degli ex, è stata sfida di molti bomber, dei quali si può stilare una classifica marcatori relativa solo alla stracittadina milanese. Il miglior marcatore in assoluto è il milanista Andriy Shevhenko a 14 reti segnate ed autentica “bestia nera” dell’Inter, al secondo posto di questa speciale graduatoria il grande indimenticato Giuseppe Meazza, autore di 12 gol con la maglia nerazzurra e uno anche con la maglia rossonera.

A pari merito a 11 marcature troviamo due grandissimi ex calciatori: Gunnar Nordahl, lo svedese poi allenatore della Roma, grande protagonista del Milan e Istavan Nyers, attaccante ungherese dell’Inter, vincitore di due scudetti e celebre per la tripletta che realizzò proprio nel derby del primo novembre 1953 (Inter-Milan 3-0), prima partita disputata dopo essere stato escluso dalla rosa dall’allora presidente Carlo Masseroni per aver chiesto un aumento di stipendio.

Alessandro AltobelliA 10 reti troviamo, invece, Enrico Candiani, ala sinistra che iniziò nelle giovanili dell’Ambrosiana e poi in prima squadra dal 1938 al 1946 e poi nel Milan nella stagione 1949-1950, famoso per aver segnato una doppietta in 6 minuti nel derby del 6 novembre 1949, passato alla storia per essere quello con più gol realizzati (Inter-Milan 6-5) e, sempre in casacca rossonera, un’altra rete nella stracittadina della “Madonnina” del marzo 1950.

A sette gol troviamo ben 5 giocatori: Josè Altafini, l’italo-brasiliano vincitore di due campionati nel Milan e una Coppa Campioni nella quale fu capocannoniere con 14 gol, Alessandro “spillo” Altobelli, Roberto “Bonimba” Boninsegna (1969-1976 in maglia nerazzurra), Louis Van Hege, al Milan tra il 1910 e il 1915, dove realizzò 97 reti in 88 partite e Benito Lorenzi, di cui si ricorda un divertente aneddoto: nel derby del 6 ottobre 1957, dopo che l’arbitro Lo Bello aveva fischiato un rigore in favore dei rossoneri, Lorenzi, sfruttando la distrazione dell’arbitro causata dalle intemperanze dei giocatori in campo, corse verso il massaggiatore e si fece dare un pezzo di limone che piazzò sotto il pallone sul dischetto facendo sbagliare il tiro a Tito Cucchiaroni e assicurando la vittoria della Beneamata.

Roberto BoninsegnaConcludendo, fermi, invece, a 6 segnature troviamo addirittura 7 giocatori: Aldo Cavenini, 4 reti per il Milan e 2 per l’Inter, noto come Cavenini I in quanto primo dei 5 fratelli tutti calciatori e primo attaccante della storia della nazionale italiana, Attilio De Maria, italo-argentino che negli anni in nerazzurro trovò una splendida intensa con Giuseppe Meazza, Sandro Mazzola, autentica bandiera del club di Corso Vittorio Emanuele e mezzala titolare delle grande Inter di Helenio Herrera, Pietro Serantoni, centrocampista offensivo di cui si ricorda la doppietta realizzata nel derby del 13 aprile del 1930 con cui i nerazzurri si assicurarono la vittoria, e, parlando di giocatori contemporanei, Zlatan Ibrahimovic, grande ex di entrambe le squadre e Diego Milito, “El Principe” sempre grande protagonista nelle partite più sentite.

TUTTO SU INTER-MILAN

Leggi anche -> Inter-Milan: Il derby del 22 dicembre sarà il 47esimo per Zanetti

Leggi anche -> Inter-Milan 2013, curiosità: tutti i calciatori che hanno giocato con le due squadre

© Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.calciomercato-inter.it

Nata a Pistoia il 20 settembre 1987, studentessa in Comunicazione, Media e Giornalismo presso la facoltà di Scienze Politiche a Firenze. Sogna di affermarsi come giornalista e adora leggere. Sfegatata tifosa dell'Inter fin da bambina, passione che le è stata trasmessa dal padre e dal fratello maggiore.
Copy Protected by Chetans WP-Copyprotect.